09 Luglio 2019

Siamo sul Gambero Rosso!

Suggestiva sala del Museo con i grandi orci per la conservazione dell'olio

L’orgoglio per le proprie creature non è mai troppo, soprattutto quando sono state fortemente volute, progettate e curate nei minimi particolari, e amate con tutti noi stessi. Se poi quelle creature, cominciano a volare sulle proprie ali e ad essere apprezzate anche da altri, e se questi altri si chiamano Gambero Rosso, l’orgoglio e l’entusiasmo diventano felicità.

Il magazine on-line della celebre guida ha infatti pubblicato un articolo sui Musei dell’Olio italiani e stranieri, a firma di Michela Becchi, redattrice del Gambero ed assaggiatrice di olio. Si delinea un percorso ideale alla scoperta degli extravergine e delle tradizioni ad essi collegate, dove fra le strutture descritte, c’è anche il nostro Museo dell’Olio di Montecchio.

L’articolo coglie una realtà che va oltre il più classico enoturismo e valorizza le tradizioni legate proprio all’olivicoltura. Attraversando le sale del Museo dell’Olio di Montecchio, infatti, si toccano con mano le testimonianze del passato, si scopre come veniva prodotto un tempo l’olio extravergine, e si finisce necessariamente e allegramente davanti a un bel piatto di bruschetta e a un bicchiere di vino. Se c’è il tempo si può anche pranzare e, in ogni caso, sarà stata una pausa rigenerante immersi tra gli olivi delle colline orvietane.

Per chi volesse approfondire l’argomento, leggendo l’articolo del Gambero Rosso, ecco il link > bit.ly/GamberoRosso-MuseiOlio

02 Luglio 2019

Le prime olivette, un amore a prima vista

Le prime olive Frantoio Bartolomei

Lo sapevi che solo i fiori impollinati diventano olive e che l’impollinazione avviene esclusivamente grazie all’azione del vento?

Per questo l’impollinazione dell’olivo si chiama “anemofila” proprio perché avviene con il vento. In media solo il 2% dei fiori si trasformerà in oliva. Gli altri, invece, si seccheranno e cadranno dalla pianta, formando quello che viene chiamato comunemente “spolvero”, perché cadendo dall’albero assomigliano proprio a una nuvoletta di polvere.

La varietà considerata “impollinatrice” è il pendolino che, grazie alle sue caratteristiche peculiari, si muove molto facilmente al primo alito di vento e favorisce così l’impollinazione dei fiori.

25 Giugno 2019

Imparare a riconoscere un olio extravergine di qualità

Set da tavola per degustazione professionale di olio evo

Un pomeriggio di scoperta e di gusto quello che i ragazzi e le ragazze della Kansas State University in Italy hanno trascorso nella nostra Oleoteca a Orvieto. Guidati da Rita Bartolomei e da Graziella Gasparri, guida turistica e sommelier, hanno potuto seguire un vero e proprio percorso di educazione sensoriale, per imparare a riconoscere un olio extravergine di qualità.

La degustazione professionale era basata su un tasting alla cieca di tre diverse tipologie di olio evo. Attraverso le prove olfattiva e gustativa gli studenti hanno quindi “sentito” le sfumature aromatiche e i sapori, provando a indovinare quali fossero gli oli di migliore qualità.

Lezione molto interessante anche quella sull’etichettatura, per imparare a “leggere” le informazioni sul prodotto, sulla sua provenienza e comprendere cosa realisticamente aspettarsi dal contenuto di una bottiglia, anche in base al suo prezzo di vendita.

“Queste degustazioni sono sempre piene di sorprese – dice Rita Bartolomei -. Non è affatto detto che le persone siano in grado di riconoscere un odore poco fine, tanto siamo assuefatti ai prodotti industriali. E ancora meno scontato è trovare consumatori che sappiano decodificare le preziose informazioni riportate sull’etichetta”.

31 Maggio 2019

I fiori dell’olivo, primo indizio del raccolto

Le Mignole i fiori dell'olivo

Sapevi che l’infiorescenza dell’olivo si chiama Mignola? E che, a seconda del mese in cui compare sulla pianta, si può prevedere il buon andamento del raccolto?

Così almeno credevano i nostri avi che, su questo, avevano coniato un vero e proprio proverbio. Se la mignola si sviluppa in aprile ci sarà olio in abbondanza, dice la saggezza popolare, in maggio invece, l’olio sarà scarso e certamente più prezioso.

A questo punto siete curiosi di sapere quest’anno cosa accadrà? La mignola ha germogliato in maggio, come dimostrano le splendide gemme della foto. La tecnica in agricoltura e la ricerca scientifica hanno, però, fatto passi da gigante e noi siamo certi che le nuove conoscenze ci supporteranno nell’obiettivo di avere un buon raccolto. Naturalmente, per la verifica dovrete aspettare fino a ottobre-novembre. Per ora, possiamo solo dirvi che l’apparire di ognuno di questi piccoli gioielli rappresenta per noi un’emozione indescrivibile, un miracolo della natura che ogni anno si rinnova.

Rita Bartolomei:Per tutti noi olivicoltori l’apparire delle prime infiorescenze è un momento magico che prelude alla grande festa del raccolto. Sappiamo bene, infatti, che dalle mignole si svilupperanno i fiori e i frutti. Un processo che la natura compie lentamente durante tutta l’estate. Noi ci prenderemo cura delle mignole giorno dopo giorno, perché i doni della natura sono per noi il bene più prezioso”.

10 Giugno 2018

Todi Wine Show 2018. Ci Siamo!!

14 Giugno 2017

15 Giugno… Ecco le baby olive!!

Foto scattata stamattina … carine no?

16 Maggio 2017

E’ arrivato il Bel Tempo!!

Ecco uno scorcio del nostro oliveto in questi giorni!!!!!!!!!!!!

02 Marzo 2017

Marzo 2017. E’ Tempo di potatura!!

3 Marzo 2017 : Decisamente è arrivato il momento di potare …. ecco uno scorcio del nostro oliveto in Loc. Cagnano potato e ripulito a dovere!! I nostri oliveti…la nostra forza!!

25-26 Marzo L’Umbria Si rimette in moto!!!

Anche noi aderiamo a #Umbriamoto il 25 e 26 marzo. La nostra proposta :A #Montecchio Passeggiata tra gli ulivi, visita del Museo dell’Olio e Apertivo . Poi Tutti a #Orvieto in #Moto per un pranzo o una cena presso L’Oleoteca con Cucina : (Menù a scelta alla carta Antipasto+Primo piatto+contorno. Calice di vino. Dolcetto & caffè) Prezzo intero pacchetto € 21,00 a persona .

CHIAMACI PER OGNI INFO AL 0744.951395
Vi aspettiamo in Umbria!!!!!

www.umbriamoto.it

09 Febbraio 2017

Enolitech 2017. Fermo

Un fine settimana Fermo. Si parla di meccanizzazione integrale, nuove opportunità e scenari, nuove tecnologie sia in campo che al frantoio. Molto interessante per migliorarci e crescere sempre. I nostri Complimenti a Assoprol Umbria e Pieralisi .