Blog

27 Novembre 2019

Il Nocciolino, da scarto a risorsa energetica

Nocciolino di sansa vergine - Al Vecchio Frantoio Bartolomei

Perché gettarli via? Oggi, i noccioli delle olive si trasformano da scarto in risorsa, grazie a un moderno impianto che li fa diventare il combustibile perfetto per la stufa della tua abitazione.

Il Nocciolino di sansa vergine, questo è il suo nome, ha moltissimi pregi. In primo luogo, permette di produrre energia da fonti rinnovabili in modo pulito, risolvendo il problema dello smaltimento dei residui della lavorazione dell’olio.

In secondo luogo è naturale, privo di additivi tossici, è ecologico, ha una bassa emissione di fumi e un’alta resa dal punto di vista calorifico.

Sotto l’aspetto tecnico, può essere utilizzato nelle normali stufe a pellet, con un minimo investimento iniziale. È più economico del pellet stesso e, anche dopo 24 ore, non necessita di reinnesco.

È un materiale pulito, grazie all’estrazione meccanica che avviene direttamente in frantoio. È pratico perché può essere fornito in sacchetti di piccole dimensioni comodi da tenere in casa. È sicuro perché senza solventi, prodotti chimici, collanti. Inoltre, non ha cattivi odori.

Ancora dubbi? Scrivici per avere più informazioni, scoprirai che il Nocciolino è il combustibile ideale per la tua stufa

[ssba]